Olio sui capelli: come applicarlo senza ungerli? capelli asciutti o bagnati?

L’olio sui capelli deve essere applicato per nutrire la chioma e renderla lucida, sana e non porosa. Ma come applicare l’olio? Capelli asciutti o bagnati? In quale quantità? Quale olio scegliere?

Cerchiamo di fare chiarezza e di sciogliere diversi dubbi.

Si deve applicare l’olio sui capelli asciutti o bagnati?

L’olio penetra meglio nel capello quando il capello è asciutto e privo di barriera (acqua, aloe o prodotti per lo styling). Una volta penetrato nel capello, l’olio discioglie i grassi (che sono però necessari) presenti nel fusto. L’olio, applicato sui capelli asciutti, penetra meglio ma con il tempo e le continue applicazioni tende a seccarlo.

L’olio, invece, applicato sui capelli umidi, tende a sciogliere il grasso esterno senza intaccare quello interno. L’acqua, fungendo da barriera, non permette a tutto l’olio applicato di penetrare nel fusto. In tal modo l’olio rimane in superficie e lucida, ammorbidisce il capello e ne chiude le squame.

L’olio, infatti, se utilizzato in tal modo, aiuta a reintegrare la componente lipidica (grassa) del capello, a proteggerlo e ad evitare che l’acqua (idratazione interna) evapori e il capello si disidrati.

L’olio deve essere applicato su capelli asciutti se si intende nutrire, su capelli umidi prima dell’ asciugatura (senza fonti di calore) se si intende mantenere l’idratazione e lucidare la chioma.

Si può utilizzare l’olio sui capelli secchi?

I capelli secchi hanno bisogno d’idratazione quindi d’ acqua, pertanto è sconsigliato l’utilizzo di oli. L’olio infatti nutre non idrata i capelli. Se i capelli sono già secchi l’olio accentuerà questa condizione.

Se i capelli e la cute sono invece grassi, l’olio, andando a sciogliere il grasso (applicazione prima del lavaggio), aiuterà a mantenere i capelli grassi meno unti e puliti più a lungo.

    >> come mantenere i capelli grassi puliti più a lungo?

Come applicare l’olio sui capelli senza ungerli?

Se si hanno i capelli umidi e si vuole nutrire evitando di appesantire la chioma: l’olio va versato in uno spruzzino e successivamente vaporizzato su di una spazzola di plastica a denti larghi. Due vaporizzazioni bastano se si hanno capelli medio-corti, tre vaporizzazioni se si hanno capelli medio-lunghi. Una volta vaporizzato l’olio sulla spazzola, spazzolare i capelli insistendo prima sulla lunghezze e sulle punte e in un secondo momento sulla cute. In tal modo l’olio vaporizzato sulla spazzola sarà rilasciato in modo graduale e non ungerà il capello.

Se si hanno i capelli asciutti e si vuole semplicemente aver un effetto disciplinato e lucido del capello, si deve miscelare l’olio con una componente acquosa come gel d’aloe o acqua o gel di amido di mais prima di effettuarne l’applicazione.

  • Dopo aver spazzolato i capelli lavare con un detergente la spazzola di plastica in modo da eliminare le tracce d’olio.
  • Non asciugare i capelli con l’asciugacapelli o con altre similari fonti di calore. Il calore aggredisce e secca il fusto del capello. Riscaldando il fusto, il calore fa evaporare l’acqua e secca il capello; qualora sul capello sia applicato anche dell’olio, il calore surriscaldando il fusto svolgerà l’effetto “frittura” sul capello.

Quali sono le proprietà degli oli su capelli?

Le proprietà che gli oli hanno se applicati sui capelli sono 2: rivestimento e penetrazione.

  1. Rivestimento: creando una pellicola sulla superficie del capello, l’olio aiuta il capello a non perdere e a non assumere acqua/ idratazione (umidità) e a proteggersi dagli agenti esterni come smog, fumo o inquinamento.
  2. Penetrazione: vi sono degli oli che penetrano nella cuticola e nella corteccia del capello e lo rendono più impermeabile.  Questi oli aumentano l’adesività delle scaglie, lisciano il capello e lo rendono più lucente.

Quali oli utilizzare su capelli?

I capelli hanno diverse esigenze e per tale motivo solo sperimentando si può capire quale sia l’olio più adatto da utilizzare.

Esistono in natura moltissime tipologie di oli vegetali e ognuno di essi ha diverse quantità di acidi grassi e vitamine. Tra le sostanze più comunemente reperibili negli olio vi sono: i gruppi omega 3 e 6 e la vitamina E.

Gli oli più comuni sono l’olio di cocco: quali sono le proprietà dell’olio di cocco?; olio d’oliva : miscela d’Oli pre-shampoo rinforzanti e l’olio di ricino: Impacco per combattere la caduta.