Oli Essenziali ed Idrolati: differenze e modo d’uso

Gli oli essenziali ed idrolati sono ottenuti con il medesimo procedimento ovvero la distillazione in corrente di vapore.

Gli oli essenziale e gli idrolati, tuttavia, non sono equivalenti né da un punto di vista cosmetico né da un punto di vista aromaterapico. 

Durante la distillazione in corrente di vapore, l’ idrolato e l’ olio essenziale si formano contemporaneamente; nell’idrolato si concentrano i composti idrosolubili, nell’olio essenziale, invece, i composti liposolubili.

Le molecole liposolubili si disciolgono in modo molto naturale nella componente oleosa che, in seguito, diverrà l’olio essenziale; le molecole idrosolubili si sciolgono invece nella componente acquosa.
La prima conseguenza di questa separazione è la seguente: oli essenziali ed idrolati hanno diverse proprietà anche se ricavati dalla stessa pianta.

Quali sono le differenze tra Oli Essenziali ed Idrolati?

  1. La prima differenza è che gli idrolati sono idrosolubili diversamente gli oli essenziali.
  2. Gli idrolati non hanno nessuna controindicazione, gli oli essenziali corrispondenti, invece, ne hanno. Gli oli essenziali infatti non sono utilizzabili dalle donne in gravidanza o donne che allattano, da anziani e bambini.
  3. Gli idrolati possono essere assunti per via orale senza rischi, gli oli essenziali invece no. Prestare attenzione a che essi siano purissimi e ottenuti da piante non velenose.
  4. Gli idrolati sono meno concentrati rispetto agli oli essenziali, tuttavia sono lo stesso ricchi di principi attivi.

Come si utilizzano gli oli essenziali ed idrolati?

Gli oli essenziali devono essere utilizzati su capelli o pelle in sinergia con altre sostanze veicolanti come oli vegetali, burri, cere o creme. Non devono dunque mai essere utilizzati da soli in quanto potrebbero risultare molto aggressivi e sensibilizzanti.

Gli Idrolati sono invece molto semplici da utilizzare e non hanno particolari controindicazioni. Verificare, prima della loro applicazione su pelle o capelli, che non si sia allergici alle piante da cui sono distillati.

Gli oli essenziali possono essere aggiunti in impacchi pre-shampoo e post-shampoo oppure diluiti in shampoo o balsamo. -> quali sono gli oli essenziali idonei ai massaggi?

Gli Idrolati possono essere usati puri o miscelati con altre acque aromatiche per poi essere vaporizzati sul corpo o capelli.

Tips:

  • Mescolare una goccia di olio essenziale in poco olio vegetale e versare il mix sulla pelle. Qualora si riscontrino reazioni particolari come gonfiore, prurito o arrossamento sospendere o evitare l’utilizzo di quell’olio.
  • Per conservare gli oli essenziali, la temperatura deve oscillare tra i 0° e 35° e il contenitore in vetro scuro o in metallo.